il teatro caboto Teatro d'improvvisazione Teatro in milanese Archivio stagioni precedenti Foto di scena Info teatro e casting Teatro ragazzi Trailers, foto e commenti Lascia il tuo commento


Note di regia

LA MELA DI EVA e I MIEI ULTIMI 400 EURO
Con questo spettacolo il teatro Caboto propone una rappresentazione che è una scommessa, una ricerca, un punto di arrivo e di partenza.
Lo scopo è quello di offrire al pubblico il testo di due autori conosciuti per la loro drammaticità e allo stesso tempo portatori di una tematica universale, quindi propria del loro tempo quanto del nostro.
Testo riadattato drammaturgicamente alla messa in scena, intrecciato, alternato, ricostruito e quindi rielaborato al fine di rendere lo spettacolo fruibile e godibile, testo presentato sotto altri due titoli: “La mela di Eva” e “I miei ultimi 400 euro”.

L’operazione è partita organizzando un’audizione, articolata in più fasi, aperta ad attori e attrici che fossero interessati a lavorare sul tema “il teatro drammatico e la sua ripetizione” ed è seguita con la composizione di un gruppo scelto di 12 interpreti, pronti e disponibili ad affrontare il lavoro.
Come elaborare un metodo che permetta di ripetere un momento drammatico senza perdere in drammaticità?
La stessa cosa succede quando si ascolta una canzone che ci prende il cuore: dentro ci sentiamo invadere da un’emozione infinitamente struggente. Poi, però, ascoltiamo un’altra volta quella canzone, un’altra volta ancora e già ci dice meno, ricerchiamo quella stessa sensazione, ma arriva diversamente e lo sappiamo che alla fine non arriverà più. Meglio non ascoltare più la canzone e incontrarla per caso, inaspettatamente.
“La donna del mare e Ivanov” due classici del genere “dramma moderno”, entrambi scritti nel 1888, che in maniera straordinariamente suggestiva, sottopongono allo spettatore spunti di riflessione attorno al vitale problema della libertà come “condizione necessaria allo sviluppo della personalità umana”.

LA MELA DI EVA

Luca Pasquinelli è il Dottor Anghell
Martina Fusè è Ellida, seconda moglie del dottore
Diego Giannettoni è Lo sconosciuto
Antonio Porretti è il Professor Arnholm
Camilla Pistorello è Bolette, sorella di Ellida

Narra il tema della scelta, intima, profonda, a volte non facile, che una donna compie nel momento in cui diventa la moglie di un uomo, un diabolico confronto tra l’amore che si conquista giorno per giorno e l’amore carnale che ci conquista con la sua passione, vicenda tratta da “La donna del mare” di Henrik Ibsen.

I MIEI ULTIMI 400 EURO (RUBLI)

Riccardo Cicogna è Nicolaj Alekseevic Ivanov
Veronica Gasparoli è Anna Petrovna, moglie di Ivanov
Mariachiara Ribaudo è Sasa
Aurelio Cassina è Lebedev, padre di Sasa
Boris Macaresco è Sabelskij
Gianfranco Lapi è Borkin
Simone Mastrotisi è Kosyc

Racconta la crisi di un uomo oberato di lavoro, schiacciato dagli obblighi familiari, strozzato dai debiti, crisi d’identità, esistenziale e fisica, virus del mondo metropolitano occidentale moderno, parabola dipinta da Anton Cechov in “Ivanov”.