il teatro caboto Come arrivare Il teatro e casting Archivio stagioni precedenti Foto di scena Trailers, foto e commenti Lascia il tuo commento

SEGUICI SU:          

RICORDA: siamo su googlemaps!

Da oggi puoi parcheggiare al QUICKPARKING, garage custodito in via Digione 5 angolo via Washington, a 200 metri dal teatro, con il 20% di sconto sulla tariffa oraria: paghi 1,60 euro all'ora anziché 2,00 euro.
Ricorda: chiedi in cassa il buono sconto presentando il biglietto emesso da Quickparking quando parcheggi. Vale max 6 ore.
Per info:
http://www.quickparking.it/parcheggio-Quick%20Washington%20-%20Milano#.U3TLZU0U9jo



BUONA ESTATE A TUTTI!

IL TEATRO CABOTO RIAPRE:

CON LA STAGIONE DI PROSA 2014-2015
DA MERCOLEDI 24 SETTEMBRE ORE 21.00

E

CON LA RASSEGNA DI TEATRO IN MILANESE
DA SABATO 4 OTTOBRE ORE 16.00


BIGLIETTI

Intero posto riservato € 12,00
Per posto riservato s’intende posto prenotato e numerato.
Per prenotare potete inviare una mail a teatrocaboto@yahoo.it indicando il giorno scelto, il numero di posti, il numero della poltrona.
La prenotazione viene registrata e non necessita di conferma, salvo mail di avviso posto già occupato.
Il numero della poltrona potete individuarlo cliccando qui.

Ingresso posto libero € 10,00

RIDOTTOFFERTA

Per attivare l’offerta basta scrivere a prenotazione.teatrocaboto@gmail.com con oggetto 'Ridottofferta' e indicando: il titolo dello spettacolo, il giorno scelto e un nome di riferimento.
Si riceve mail di conferma.

Over60 € 8,00

Carta Caboto € 8,00

Gruppi minimo 5 spettatori € 8,00

Scuole € 5,00


Ingresso rassegna teatro milanese “Insci’ per rid” € 10,00 - Posto libero - Non vale la Carta Caboto

Ingresso teatro ragazzi € 5,00 adulti e bambini - Non vale la Carta Caboto

Il biglietto si ritira in teatro il giorno stesso dello spettacolo

Per informazioni, contatti, osservazioni:
telefono 02-70605035
e-mail mail@teatrocaboto.com


ORARIO SPETTACOLI

Da mercoledì a sabato ore 21.00
Domenica ore 16.00
Lunedì e martedì riposo

Rassegna Milanese: il sabato alle ore 16.00


COME ABBONARSI ALLA STAGIONE

Chiedi direttamente in teatro e in qualsiasi periodo dell’anno la “Carta Caboto” una tessera gratuita e personale che dà diritto al biglietto ridotto € 8,00.
La tessera dà diritto allo sconto per tutti gli spettacoli successivi a quello in occasione del quale viene ritirata, conserva la sua validità indipendentemente dal numero di spettacoli visti e scade a fine stagione.
L’abbonamento non comporta alcun obbligo di acquisto del biglietto per l’abbonato.
La Carta Caboto, per coloro che già l’hanno richiesta nelle precedenti stagioni, si rinnova automaticamente consegnando in teatro quella scaduta e dà diritto subito allo sconto.
La Carta Caboto non vale per la rassegna di teatro in milanese e per il teatro ragazzi.


STAGIONE 2013-2014

Dal 25 Settembre al 27 Ottobre
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
  PROSA
  Commedia in versi
  CYRANO DE BERGERAC
  di Edmond Rostand
  Regia di Gianluca Frigerio
  Con la compagnia "Teatro Caboto"
 

Un terribile egocentrico e uno spettacolare paroliere. Davanti all’amore fa il topo eccentrico e poi estrae i numeri giusti dal pallottoliere. Un ossimoro d’uomo con un naso famoso. Cyranò che tutti conoscono perché favoloso, morto perché esistito veramente. Un poeta che brucia lo specchio. Un sognatore, un rimatore, un attore tra la gente. Spiacere è il suo piacere. Ama essere odiato. Un eroe infelice o un altro misantropo?
Una cast di dieci attori pronto a far rivivere uno spettacolo romantico, tragico, comico e con un testo bellissimo. Uno, cento, mille Cirano e questo è il nostro! Vederlo non sarà stato invano.

   
  VIDEO

COMMENTI SPETTATORI

SERVIZIO TV
   
 
   
 
Sabato 12 Ottobre
ore 16:00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  INAUGURAZIONE RASSEGNA
  CABARET MILANESE
CON MIRTON VAIANI
  Presenta Massimo Galimberti
  Aperitivo offerto
 

La tradizione meneghina, un patrimonio da non perdere.
Per aiutare a conservarne la memoria, il teatro Caboto ha fortemente voluto organizzare un appuntamento fisso: il sabato pomeriggio alle 16.00. Pensata per coloro che amano, seguono e apprezzano il teatro in milanese, la rassegna “Insci’ per rid” nasce grazie alla creazione di una “compagnia stabile del milanese” che ha sede al Caboto, con il nome “I Visconti” e che metterà in scena la maggior parte degli spettacoli nella rassegna, affiancata dalla compagnia “Politeatro-Humaniter” che da anni viene ospitata dal Caboto all’interno del cartellone di prosa.
Sabato 12 ottobre alle ore 16,00 appuntamento per inaugurare la rassegna e passare un’oretta in allegria con Mirton Vaiani, storica interprete del cabaret milanese. Presenta Massimo Galimberti, curatore della rassegna e direttore della compagnia stabile del milanese “I Visconti”.
Ci sarà un aperitivo offerto con piccolo buffet.

 
   
 
   
 
   
 
Sabato 19 e 26 Ottobre e 9 Novembre
ore 16.00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  DUE TE VET TUTA BIOTA
  di George Feydeau
  Traduzione e adattamento di Massimo Galimberti
  Regia di Carletto Confalonieri
  Con la compagnia stabile del milanese “I Visconti”
 

Georges Feydeau è un autore francese della fine dell'Ottocento. I suoi testi teatrali appartengono alla categoria del “vaudeville”, un genere teatrale che si basa soprattutto sull’irresistibile progressione degli equivoci secondo meccanismi a orologeria di straordinaria precisione. La sua traduzione in dialetto milanese aumenta il grado di comicità del testo perché ha il merito di “italianizzare” i personaggi e di renderli anche più contemporanei, quindi più vicini a noi. In “Dove vai tutta nuda” il protagonista, un deputato, si vergogna della moglie per il fatto che questa se ne va sempre in giro per la casa senza molti vestiti addosso, sia davanti al figli, sia davanti al cameriere. Dovendo ricevere un importante uomo politico... per il deputato, uscire dal quest'imbarazzante situazione non sarà molto semplice.

   
 
   
 
   
 
1 Novembre ore 16.00 e 2 Novembre ore 21.00
  PROSA
  Commedia in italiano e in lingua milanese
  ROMANZETTO, FOSCOLO INNAMORATO
  Testo e Regia di Silvia Mercoli
  Traduzione per i ruoli in milanese di Pietro Callegaro
  Con la compagnia "Latte Nero"
 

Quando un uomo è innamorato rimbambisce, quando un uomo è tradito perde il lume della ragione, anche se ci si chiama Ugo Foscolo. Lo spettacolo, tratto dall’epistolario autografo, mette in scena la relazione sentimentale nata e finita a Milano nel 1801 tra il grande letterato e Antonietta Fagnani Arese, cui il poeta dedicò la famosa ode “All’amica risanata”.

   
 
   
 
   
 
Sabato 2 e Domenica 3 Novembre
ore 16.00
1   TEATRO RAGAZZI “4-10 anni”
  IL FANTASMA MARGHERITA
  Con la "Compagnia Miclò"
  Testi e regia di Ciro Cipriano
  Ingresso adulti e bambini euro 5,00
 

Un fantasma tanto solo cerca sempre di fare amicizia, ma non è facile per un fantasma farsi vedere… e poi lui è molto dispettoso…

 
   
 
 
 
   
 
 
Dal 6 Novembre al 1 Dicembre
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
q
1   PROSA
  Commedia giallo
  SERATA IN GIALLO:
  “Il caso Williamson” di Joseph Smith Fletcher
e
“Doppio Colpo” di Edgar Wallace
  Regia di Gianluca Frigerio
  Con la compagnia "Teatro Caboto"
 

Una gialla serata, da dividere in due. Il primo tempo: un caso drammatico, teso, dalle tinte noir che, con qualche sparo nel buio ed una buona dose di intrighi e bugie, chiama il pubblico ad indagare, tra sospetti e temporanee certezze, per scoprire chi è il vero assassino. Il secondo: un avvincente ed imprevedibile intrigo con un pizzico di commedia che, viaggiando leggero verso un doppio colpo di scena finale, lascerà allo spettatore un dubbio incredibilmente irrisolto Due sfumature dello stesso colore, il giallo, un genere vincente che il pubblico del teatro Caboto ha sempre più apprezzato e richiesto.

   
  VIDEO

COMMENTI SPETTATORI
   
   
   
q q q
q
 
Sabato 16 e 23 Novembre
ore 16.00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  EL DELITT DE VIA SPIGA
  di Guido Bertini
  Regia di Felice Forcella
  Con la compagnia "Politeatro Humaniter"
 

Tel chì, il Bertini. Poeta e commediografo, Guido Bertini ha scritto diversi testi teatrali ambientati nei luoghi caratteristici della Milano tra Ottocento e Novecento, e interpretati da personaggi altrettanto rappresentativi della città lombarda. In El delitt de via Spiga siamo testimoni di un delitto in una pensione meneghina, luogo di intrecci amorosi. Diversi strani eventi infittiscono il mistero, che sarà chiarito alla fine con un colpo di scena.
Questo spettacolo ha già debuttato al teatro Caboto all’interno della stagione 12-13 ed ha riscosso un notevole successo di pubblico, sia per l’interpretazione della compagnia, composta da 18 elementi, sia perche si tratta di un testo non molto rappresentato proprio in quanto di non facile realizzazione e per questo ancor di più apprezzato e gradito.

 
   
 
   
 
   
 
Sabato 30 Novembre e 7 e 14 Dicembre
ore 16.00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  ONA FAMIGLIA DE CILAPPONI
  di Carlo Dossi
  Adattamento di Massimo Galimberti
  Regia di Carletto Confalonieri
  Con la compagnia stabile del milanese “I Visconti”
 

Ona famiglia de cilapponi, "giavanada" scritta nel 1873 da Carlo Dossi, di cui una storica registrazione eseguita per la televisione nel 1979, è la pungente e sagace satira di una famiglia di stupidi, abilmente rappresentata attraverso il gusto del capriccio, del grottesco deformante e dissacrante tipico del Dossi. Una delle ultime opere di questo autore, giovane rampollo di una nobiltà lombarda ormai indistinguibile dalla migliore borghesia milanese, che ripose tutta la sua forza culturalmente eversiva nella scrittura, indirizzata contro l’ordine costituito delle patrie lettere. Su queste premesse fiorì anche l’uso del dialetto meneghino e della sua passione teatrale. Si racconta che “Ona famiglia de cilapponi” venne letta manoscritta da Edoardo Ferravilla che se ne appropriò per scrivere “La class di Asen“. Carlo Dossi allora rinunciò a pubblicarne testo che uscì da ultimo solo nel 1905 per l’insistenza di estimatori ed amici. Più volte rappresentato dai più grandi interpreti del teatro milanese i Cilapponi (cilappone in milanese contemporaneo significa sostanzialmente “bauscia”) resta un capolavoro di esilerante comicità.

   
 
   
 
   
 
Dal 4 al 15 Dicembre e dal 8 al 19 Gennaio
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00


Replica straordinaria 31 Dicembre 2013 ore 21.30
Per la serata di Capodanno, con inizio spettacolo alle 21.30, brindisi con spumante, panettone e lotteria, è obbligatoria la prenotazione al 333.90.64.637. Ingresso € 35,00
  PROSA
  Commedia comica
  GLI EREDI CRETINI
  di Augustus Moore
  Regia di Gianluca Frigerio
  Con la compagnia "Teatro Caboto"
 

Uno spassosissimo spettacolo comico per passare una serata in allegria. Ci sono tanti modi per non pagare i propri debiti e non tutti riguardano la mancanza di denaro, anzi…! Sommersi da bollette, fatture e cambiali, i coniugi Luisa ed Enrico Mastelli Taleggio sono due morosi disperati, ma quando arriva l’annuncio di un’imminente eredità, loro, benedicendo il famoso detto: la vita è come una battaglia navale: oggi C6 e domani... elaborano un diabolico piano per vivere gratis felici e contenti.

Per la serata di Capodanno, con inizio spettacolo alle 21.30, brindisi con spumante, panettone e lotteria, è obbligatoria la prenotazione al 333.90.64.637. Ingresso € 35,00.

   
  VIDEO

COMMENTI SPETTATORI
   
 
   
 
Dal 18 al 22 Dicembre
Da mercoledì a sabato ore 21.00
- Domenica ore 21.00
  RECITAL IN MILANESE
  NATAL DE LUMBARDIA
  di autori vari
  Regia di Massimo Galimberti
  Con la compagnia stabile del milanese “I Visconti”
 

In un mondo che sta sempre più perdendo I veri valori e il significato del Santo Natale, vogliamo proporre canzoni, filastrocche, aneddoti di qualche anno fa. Un Natale povero e lontano dallo sfolgorio di luci e dalle spese sfrenate dei giorni nostri, una festa dove lo stare insieme ci regalava, gioia, felicità e amore. Un appuntamento per tutti e per chi vuole ricordare.

 
   
 
   
 
   
 
Sabato 21 e domenica 22 Dicembre ore 16.00
Lunedì 23 Dicembre ore 18.00
1   TEATRO RAGAZZI “4-10 anni”
  IL FURTO DI NATALE
  Con la "Compagnia Miclò"
  Testi e regia di Ciro Cipriano
  Ingresso adulti e bambini euro 5,00
 

Cosa succede se la perfida Befana ruba tutte le letterine che i bambini avevano scritto a Babbo Natale? Forse il bianco Natale diventa tutto nero carbone?

 
  SABATO 21 POSTI ESAURITI
Obbligatoria la prenotazione a
info@teatrocaboto.com
 
 
 
   
 
 
Sabato 11 e 18 e 25 Gennaio
ore 16.00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  MILANO-NAPOLI E RITORNO
  di autori vari
  Regia di Gianni Bambozzi
  Con la compagnia “Cunta su”
 

Con questo spettacolo si vuole rappresentare una divertente sfida canora tra due culture, due mondi, due musicalità: Milano e Napoli. Un gioco scenico, una carrellata di canzoni, personaggi simpatici e un pomeriggio in allegria. Gianni Bambozzi ha esperienze nello spettacolo fin dagli anni '60, quando si esibiva, insieme a Renzo Schiroli, al Derby e in altri cabaret milanesi ("I Gatti folk"). Nel 1979 ebbe modo di recitare al Piccolo Teatro sotto la direzione di Giorgio Strehler nel ruolo di Barbapedana ne El nost Milan di Carlo Bertolazzi. Nel 2002 cominciano le apparizioni televisive, su Telelombardia. Nel 2004, insieme a Paolo Menichini, fonda "Gli Stramilano", un duo di artisti che compongono e interpretano canzoni in dialetto milanese. Ultimamente si esibiscono spesso insieme ad Enrico Beruschi.

 
   
 
   
 
   
 
Dal 22 al 26 Gennaio
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
  PROSA
  Commedia drammatica
  L’INNESTO
  di Luigi Pirandello
  Regia di Edoardo Nodi Battaglion
  Con la compagnia "Amici della Prosa"
 

Laura, recatasi per diletto in un parco a dipingere, viene brutalmente aggredita da un individuo. L’esito dell’episodio è una gravidanza, peraltro inaspettata dato che in sette anni il suo matrimonio non ha dato frutti di maternità. Ispirata dall’osservazione di ciò che la natura favorisce in una pianta sterile dopo un innesto, Laura vorrebbe dare all’accaduto un significato che solo un grande amore potrebbe accettare.
Solo un grande amore tra marito e moglie può dunque “innestare” il prodigio. Ne nasce un conflitto tra ragione e sentimento, violento eppure affascinante, svolto da Pirandello nel clima chiaroscurale della sua poetica artistica teatrale.

   
 
   
 
   
 
Dal 29 Gennaio al 23 Febbraio
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
  PROSA
  Commedia brillante
  CENA SUSHI TRA AMICI
  di Franz Hessel
  Regia di Gianluca Frigerio
  Con la compagnia "Teatro Caboto"
 

Cinque amici, un futuro padre, una cena insieme, take away giapponese: potrebbe essere la solita tranquilla serata, ma una banale domanda darà inizio ad una catena di conseguenze inimmaginabili, imbarazzanti e tragicomiche che di sicuro renderanno questa cena unica nel suo genere. Questo spettacolo di piacevole intrattenimento, dal dialogo frizzante e la battuta pronta, è anche una raffinata parabola sulla dialettica dell’amicizia, nonché una simpatica satira che prende di mira le schizzo-frenesie, le bizze e i vizi di chi vive, lavora, frequenta la grande metropoli.

   
  VIDEO

COMMENTI SPETTATORI
   
 
Presentando il biglietto dello spettacolo
“Cena sushi fra amici”
avrete diritto allo SCONTO DEL 10%
su una cena presso il Fusion Restaurant QOR

Inoltre...
OGNI VENERDI’ SERA DOPO LO SPETTACOLO
VERRA' OFFERTA AD ESTRAZIONE
UNA CENA SUSHI PER DUE PERSONE

FUSION RESTAURANT QOR
Via Elba 30, Angolo Piazza Po
Tel. 02/463091
Chiuso il Lunedì
Pranzo 12.30-14.30
Cena 19.30-23.30
Prenotazione obbligatoria
   
 
Sabato 1 e 8 e 15 Febbraio
ore 16.00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  L’ANIMA TRAVASADA
  di Guido Bertini
  Regia di Carletto Confalonieri
  Con la compagnia stabile del milanese “I Visconti”
 

La commedia è stata rappresentata la prima volta nel 1928. Durante una seduta spiritica, l’inconsolabile vedova del marchese Bastianelli di Gavirate si convince che l’anima del marito, suicida per l’onta di un tradimento coniugale, si è reincarnata nel corpo di un droghiere di Porta Ticinese. Da questo momento il bottegaio sarà sottoposto ad un “tour de force” di incontri con personaggi a vario titolo “interessati” a riconoscerlo quale marchese redivivo. Toccherà a un eccentrico avvocato dare una svolta sorprendente e decisiva all’intera vicenda, grazie alle sue doti di arguzia e di capacità oratoria. Una commedia milanese in cui si ride dall’inizio alla fine. il Bertini ha saputo mettere a confronto con grande abilità e brio i tre mondi che in quel primo novecento raggruppavano gran parte della società civile: quello della falsa scienza (per creduloni), quello dei nobili (decadente) e quello della prima borghesia popolare. Ovviamente la furbizia e la 'vèrve' di quest'ultimo, avrà il sopravvento sugli altri due!

 
   
 
   
 
   
 
Sabato 22 Febbraio e 1 Marzo
ore 16.00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  AL MONT DE PIETAA
  atto unico di Carlo Bertolazzi
  con QUADRETT DE MILAN
  di autori vari
  Regia di Felice Forcella
  Con la compagnia "Politeatro Humaniter"
 

Due atti unici per un pomeriggio di gusto milanese.
“Al mont de pietaa” bella per vivace umanità, rappresentata per la prima volta al Teatro Carcano di Milano nel 1892, dal rappresentativo sottotitolo: scene popolari in un atto, scritta dal Bertolazzi, applauditissimo autore lombardo, nato a Rivolta d'Adda, nel 1870, che ha dato al teatro una complessa produzione, ricca di originalità, di arguzia e di brio, entrata nel repertorio delle principali compagnie, come ad esempio “Lulù” e “La Gibigianna” che possono definirsi dei modelli del genere.
“Quadrett de Milan” una carrellata di scenette, canzoni, personaggi tratti dalla più tipica tradizione meneghina e consacrati dai loro autori noti e meno noti, ma tutti fedeli alla prima intenzione di questo atto unico che cerca di far sorridere e commuovere chi non ha dimenticato quello che il tempo ha portato lontano.

 
   
 
   
 
Dal 26 Febbraio al 2 Marzo
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
  PROSA
  Commedia brillante
  LA LOCANDIERA
  di Carlo Goldoni
  Regia di Marco Schiatti
  Con la compagnia "Teatrando"
 

Mirandolina, donna intraprendente, moderna e allegra, i suoi nobili spasimanti ridicoli nelle loro profferte d’amore e nei loro continui screzi, le due commedianti pompose, il pratico servitore Fabrizio ed infine lo sprezzante cavaliere, tutti danno vita ad una vicenda che non conosce oblio. La Locandiera è una scatola magica che con la sua parola ariosa e il ritmo allegro, ci fa respirare un teatro senza età. La scelta di mantenere l’ambientazione originale del testo sottolinea per contrasto la contemporaneità dell’intreccio, così come scenografie e costumi discendono dalla volontà di richiamare elementi classici, ma con un gusto contemporaneo.

 
  VIDEO
 
 
   
 
Dal 5 al 30 Marzo
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
  PROSA
  Commedia
  PRIMO TEMPO
Vuoi toglierti quei calzini, tesoro?
di Will Rogers
SECONDO TEMPO
Il gioco dell'amore e del caso
di Pierre de Marivaux
  Regia di Gianluca Frigerio
  Con la compagnia "Teatro Caboto"
 

Nel primo tempo, una commedia moderna: una coppia felicemente sposata, alle prese con il quotidiano logoramento del sentimento che si trascina sempre più verso quella forma di comodo affetto così benvoluta dal marito, ma vero focolare di insoddisfazione per la moglie.
Nel secondo tempo, il gioco scherzoso e pericoloso che s’inventa Marivaux per parlare della natura misteriosa e contraddittoria dell'amore, delle sfumature del sentimento e degli imprevisti moti del cuore.
Due atti unici, uno moderno e uno classico, entrambi brillanti, offerti in un’unica serata e accomunati dalla tematica sull’amore tra uomo e donna nelle sue uniche forme possibili: prima e dopo il matrimonio.

   
  VIDEO
   
 
 
   
 
Sabato 8 e 15 marzo
ore 16.00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  L’ANIMA TRAVASADA
  di Guido Bertini
  Regia di Carletto Confalonieri
  E con Mirton Vaiani
  Con la compagnia stabile del milanese “I Visconti”
 

La commedia è stata rappresentata la prima volta nel 1928. Durante una seduta spiritica, l’inconsolabile vedova del marchese Bastianelli di Gavirate si convince che l’anima del marito, suicida per l’onta di un tradimento coniugale, si è reincarnata nel corpo di un droghiere di Porta Ticinese. Da questo momento il bottegaio sarà sottoposto ad un “tour de force” di incontri con personaggi a vario titolo “interessati” a riconoscerlo quale marchese redivivo. Toccherà a un eccentrico avvocato dare una svolta sorprendente e decisiva all’intera vicenda, grazie alle sue doti di arguzia e di capacità oratoria. Una commedia milanese in cui si ride dall’inizio alla fine. il Bertini ha saputo mettere a confronto con grande abilità e brio i tre mondi che in quel primo novecento raggruppavano gran parte della società civile: quello della falsa scienza (per creduloni), quello dei nobili (decadente) e quello della prima borghesia popolare. Ovviamente la furbizia e la 'vèrve' di quest'ultimo, avrà il sopravvento sugli altri due!

   
 
   
 
   
 
Sabato 22 marzo
ore 16.00
  RASSEGNA MILANESE “INSCI’ PER RID”
  EL RISOTT GIALD
  Con Massimo Galimberti
e il trasformista Giancarlo Dozzo
 

Da buon brianzolo ho sempre amato il risotto, la domenica non poteva mancare sulla nostra tavola un piatto così gustoso e appagante e allora perchè non farne uno spettacolo-cucina?
Parleremo in chiave comica di come si prepara il classico "risotto giallo", dei suoi ingredienti, della leggenda di Zafferano con l'aggiunta di qualche canzone che completerà la serata. II nostro chef preparerà il risotto giallo durante lo spettacolo per poi farlo assaggiare ai presenti.

   
   
 
   
 
   
 
   
 
Dal 2 al 6 Aprile
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
  IN LINGUA MILANESE
  Commedia comica
  EL ZIO MATT
  di Guido Bertini
  Regia di Felice Forcella
  Con la compagnia "Politeatro-Humaniter"
 

Lo zio da tutti catalogato matto e perciò allontanato anche dagli affetti familiari, irrompe improvvisamente nella vita delle due sorelle e ne travolge abitudini e sicurezze con stravaganti ma coinvolgenti iniziative. Certamente una commedia di carattere ilare e divertente, ma non solo: perché se da un lato l'autore, con i suoi dialoghi schiettamente dialettali esalta e vivifica mirabilmente situazioni, espressioni e personaggi tradizionali e tipicamente milanesi, dall’altro con il significato intrinseco della commedia, stimola e induce alla riflessione su vari aspetti del nostro vivere quotidiano.

   
 
   
 
   
 
Dal 9 al 13 Aprile
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
  PROSA
  Monologo brillante
  VIA PANCHINA 76
  di e con Massimo Galimberti
  Regia di Davide Colavini
 

Una storia che racconta altre storie con un finale a sorpresa. Gianni è un clochard, ma non il solito beone, anzi un istrione, filosofo di strada che per tutto il giorno vede passare la vita davanti alla sua casa…la panchina dove vive. Lui non espone giudizi, non prende posizione, ma lascia al pubblico la voglia di pensare. Uno spettacolo tragicomico che non mancherà di stupire e coinvolgere. Le storie non sono mica tutte uguali…

 
   
 
   
 
   
 
Sabato 3 e domenica 4 Maggio
Ore 16.00
1   TEATRO RAGAZZI “4-10 anni”
  LA MAGICA POZIONE
  Con la "Compagnia Miclò"
  Testi e regia di Ciro Cipriano
  Ingresso adulti e bambini euro 5,00
 

Un mago cattivello vende a due sposini una bevanda magica per farli diventare più belli e più ricchi, ma funzionerà veramente?

 
   
 
 
 
   
 
 
Dal 7 Maggio al 8 Giugno
Da mercoledì a sabato ore 21.00 - Domenica ore 16.00
  PROSA
  Commedia giallo
  ALFRED HITCHCOCK PRESENTA:
  “Notte fatale” di Karel Capek
  e
  “Il balcone” di Vernon Lee
  e
  “La polizza di assicurazione” di Samuel Shipman
  Regia di Gianluca Frigerio
  Con la compagnia "Teatro Caboto"
 

“Alfred Hitchcock presenta” Chi non ricorda l’omonima serie televisiva, con la famosissima musichetta iniziale e il profilo da lui stesso disegnato? Tutti episodi che hanno un elemento in comune: il crimine, perpetrato nelle forme più inimmaginabili e grottesche. Hitchcock disse: «Questa serie riporta il crimine in casa, dove esso risiede”. Lo spettacolo ospita tre episodi, tutti incentrati sulla “suspence”: Il pubblico cerca sempre di anticipare. Gli piace dire: "Ah, io so cosa succederà adesso" ma il regista raccoglie la sfida e risponde: "Ah sì? credete? lo vedremo". Tre episodi la cui durata, come disse lo stesso Maestro, è stata commisurata alla capacità di resistenza della vescica umana.

 
VIDEO

RECENSIONE

COMMENTI SPETTATORI

 
Sabato 10 e 17 e 24 e 31 maggio
ore 16.00
  SABATO 10 e 17 MAGGIO
  Il duo Gianni Bambozzi e Paolo Menichini, conosciuti come GLI STRAMILANO, reduci dalle loro seguitissime esibizioni a TeleLombardia e ad Antenna3, ci divertiranno con il loro simpatico entusiasmo e ci condurranno in un viaggio tutto meneghino tra storielle di vita, poesie, scenette comiche e qualche barzelletta, il tutto sempre condito con le loro canzoni più famose e apprezzate.
 
  SABATO 24 e 31 MAGGIO
  La compagnia del TeatroCanzone milanese Kontonaman, composta da musicisti, cantanti ed attori, ci farà immergere in un viaggio tra i pregi e i difetti di una Milano da risollevare. Racconti, canzoni e musiche eseguite dal vivo, un interessante percorso attraverso i mutamenti epocali della nostra città. Due chitarre, un’armonica, un banjo, un basso e una batteria accompagnano il linguaggio meneghino in uno spettacolo che celebra i luoghi del mondo milanese di allora e di oggi.